MGLCome segreteria MGL Regione e Autonomie Locali, riteniamo quanto mai opportuno e prima su ogni cosa, richiamare l’attenzione della categoria sulla necessità che questa supporti materialmente la nostra azione sindacale, che ancora oggi, dopo decenni di precariato continua ad essere l’unico avanposto a salvaguardia e tutela di diritti più o meno consolidati, sollecitando il personale a conferire delega a favore della scrivente  (sottoscrizione adesione MGL vedi spazio a sinistra del portale  ). Non si comprende come si possano pretendere risposte da NOI quando si conferisce delega a chi continua a contrastare e limitare la propria stabilizzazione. Le nostre rivendicazioni sono quelle della categoria, che non può distogliere lo sguardo da ciò che risulta essere una priorità , non può stare in due luoghi diversi contemporaneamente, deve fare delle scelte precise e determinate senza sentirsi condizionati da comportamenti e proclami fatti da chi persegue altri interessi, sentirsi liberi di agire e sostenere l’azione sindacale di chi realmente e concretamente opera quotidianamente a proprio favore. Attendiamo di conoscere le motivazioni che CGIL, CISL, UIL e CSA avranno cura di rappresentare a questa segreteria MGL, in riscontro alle istanze inoltrate ieri alle rispettive segreterie regionali, sulla manifestata contrarietà a procedere alle stabilizzazioni mediante assunzione diretta . Diamo conto altresì, di avere formalmente investito delle proprie responsabilità, chiedendo spiegazioni sul loro anomalo silenzio, l’ANCI Sicilia e l’Assessore Regionale alle Autonomie Locali, rei di non avere ottemperato al loro preciso compito istituzionale, diramare una direttiva che in modo esplicito chiariva che la categoria andava assoggettata alle procedure di stabilizzazioni di chi all’art 20 comma 1 del decreto n. 75/2017. Ad ogni buon fine si dispone la pubblicazione a titolo indicativo, della modulistica a cui le amministrazioni possono fare riferimento per la stabilizzazione mediante “assunzione diretta” al fine di veicolare un messaggio chiaro e lineare che possa fare comprendere ai tanti la percorribilità di detta procedura in ambito Regione Sicilia così come di fatto avviene sul resto del territorio nazionale. 

 

Ciò premesso, nel dare continuità alla nostra azione sindacale, intensificando la comunicazione al fine di assicurare un’informazione sempre più dettagliata e immediata, si notizia che oltre comunicare con indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. a seguirci su www.insiemeassociati.it  o su WhatsApp (invia un tuo contatto telefonico a   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. per essere inserito nel gruppo della tua provincia), da oggi potrai seguirci anche  su  "Twitter" .

                                                                          

                                                        Il Segretario Generale

 

                                                                 Giuseppe Cardenia