MGLPossiamo convintamente affermare che la stabilizzazione del precariato storico nella Pubblica Amministrazione in Sicilia può concretizzarsi già a partire dal 1 Gennaio 2018 ! Solo interessi diversi e contradditori potranno sviare l'attenzione da un obiettivo che si configura come risultato importante e storico, per il quale tanto ci siamo spesi portando avanti una lotta senza quartiere prima come lavoratori parte lesa, poi come organizzazione sindacale maggiormente rappresentativa della categoria.

Come segreteria MGL Regione e Autonomie Locali dopo avere dato lettura alla circolare n. 3/2017 emanata ieri dal Ministro per la Semplificazione e la Funzione Pubblica Madia, in applicazione dell'art. 20 del Decreto 75/2017 , prendiamo atto che ciò che in questi ultimi mesi abbiamo sostenuto con determinazione in solitudine e in contrapposizione con altre sigle sindacali e/o personaggi che hanno calcato la scena assumendo atteggiamenti di chi si erge ad unico interlocutore e detentore di verità che presto il tempo rivelerà ampiamente superate, riscontriamo con favore alcuni passaggi che danno ragione e forza alle rivendicazioni da noi fatte con intensità e compostezza lo scorso 10 Agosto in occasione dei lavori parlamentari all'ARS che ci ha visti protagonisti di un scontro a distanza con l'allora Presidente dell'ARS Giovanni Ardizzone e a seguire lo scorso 6 settembre sempre in una serie di incontri avuti all'ARS  con lo stesso Presidente Ardizzone con l'ex Assessore Lantieri e altra deputazione regionale .

Certo è che oggi come ribadito negli ultimi comunicati stampa, siamo chiamati tutti indistintamente a decidere da che parte stare, sostenendo senza remore l'azione sindacale portata avanti da questa segreteria senza tregua dal lontano 1990, segreteria che al di là delle tante parole che si possono spendere, è stata e continua ad essere unico punto di riferimento credibile per competenza e conoscenza dell'argomento trattato .

Ci riserviamo con successivo comunicato di approfondire i contenuti della circolare in esame .

                                                                                   Il Segretario Generale

                                                                                        Giuseppe Cardenia