MGLDovrebbe insediarsi domani a Palazzo D‘Orleans il nuovo Presidente della Regione Siciliana, per poi proseguire nel corso della settimana in una serie di incontri istituzionali con le forze politiche che lo hanno sostenuto per dare vita al nuovo esecutivo regionale, che voci ufficiose sembrano già assegnare 5 assessori in quota F.I. (da sciogliere nodo presidenza ARS che al momento vedono in pole position l’On. Gianfranco Micciche); 2 UDC, 2 Popolari e Autonomisti, 1 Diventerà Bellissima, 1 Lega, 1 Fratelli d’Italia . Subito dopo, seguirà la convocazione della 1° seduta parlamentare della nuova legislatura che definirà l’insediamento dei 70 deputati e l’elezione dell’Ufficio di Presidenza; la formalizzazione dei gruppi parlamentari e la nascita delle nuove Commissioni parlamentari; il tutto entro la prima decade del mese di Dicembre. Il tempo di insediarsi e subito la parola passa al governo e all’assemblea chiamati a predisporre e approvare Documento di Programmazione Finanziaria e Legge di Stabilità o meglio Legge Finanziaria .

Come segreteria MGL Regione e Autonomie Locali attendiamo di conoscere il nuovo inquilino dello stabile ubicato sul Viale Regione Siciliana sede dell’Assessorato Regionale alle Autonomie Locali e alla Funzione Pubblica , per riprendere il confronto istituzionale, là, da dove si era interrotto con il suo predecessore, per portare a compimento e in porto il tanto agognato risultato di un contratto a tempo indeterminato per tutta la categoria, convinti e determinati come siamo che nulla impedisce di tagliare questo traguardo .

Ciò che oggi facciamo fatica a comprendere è il continuo blaterare di personaggi fuori dal tempo che avanzano proposte superate dal tempo, per le quali non c’è motivo di spendersi tanto quanto, considerato che i contenuti sono già in gran parte contemplati nella legge regionale 27/2016, nemmeno rivendicare una rivisitazione di alcuni articoli della medesima legge, entrando in contraddizione con quanto in precedenza sostenuto; l’unica motivazione che deve mobilitare la categoria è quella di rivendicare l'applicazione della l.r. 27/2016 in armonia con il dettato del Decreto 75/2017 .

Con questo non vogliamo ne tantome siamo nelle condizioni di negare la libertà di pensiero ad alcuno, ma pretendiamo dalla categoria una scelta di campo netta e chiara, non più rinviabile nel tempo, valutare e non assecondare per convenienza o peggio perchè ingnoranti in materia; tutti indistintamente abbiamo il preciso dovere di documentarci nel merito delle questioni che ci riguardano e che oggi ci pongono di fronte ad un bivio che comporta delle scelte obbligate .  O credi nella nostra azione o non ci credi !

La verità non sta nei comunicati dell'MGL ma nei documenti e nelle leggi che tutti dobbiamo consultare, tutto il resto solo parole buttate al vento  per carpire consensi e sostegno a progetti che non parlano ai nostri interessi di lavoratori precari .

Come segreteria MGL stiamo definendo modalità e tempi per la convocazione del “Forum Regionale sul precariato storico degli enti locali e non solo” per il prossimo 5 Dicembre 2017, chiunque  voglia contattarci invii al nostro indirizzo   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   generalità, recapito telefonico ed email, saremo lieti di contattarvi tempestivamente e riscontrare le Vs istanze .

                                                                                  Il Segretario Generale

                                                                                      Giuseppe Cardenia