MGLAncora 7 giorni intensi di campagna elettorale poi la parola ai cittadini che frastornati e confusi più che mai saranno chiamati a emettere il proprio verdetto e consegnare la Sicilia ai nuovi eletti a Palazzo d’Orleans e a Palazzo dei Normanni , delegando loro l’arduo compito di affrontare le mille emergenze che questa terra da tempo immemorabile porta con se. Non si pretendono miracoli ma si auspica solo che con senso di responsabilità si vada ad amministrare la cosa pubblica e si assuma quella consapevolezza nell’agire a tutela e difesa dei diritti del cittadino, che con lungo andare ha perso fiducia nelle istituzioni e trova difficoltà a riappropriarsi di ciò che gli era riconosciuto per principi costituzionali, impropriamente da altri usurpati.

Questa competizione elettorale assai strana e distante dalla gente comune, come se fosse solo un regolamento di conti tra corporazioni, utile solo ad assestare e misurare il proprio peso politico in vista delle prossime elezioni politiche a primavera e non già a sostenere confronti e avanzare proposte da cui discernere e valutare.

Come segreteria MGL Regione e Autonomie Locali, potremmo dire tanto, riportare di seguito comportamenti e atteggiamenti che hanno caratterizzato l’operato dei deputati in questa legislatura che oramai volge a termine, parlare in bene e in male, ma non è nostro compito, a chi ci chiede di fare luce e dare un indirizzo di voto, mi sento solo di dire che se così doveva essere avremmo fatto delle scelte diverse e in prima persona. Delle considerazioni nel merito però, possiamo farle, quanti di questi deputati in scadenza, che oggi rivendicano consenso, sono stati presenti negli ultimi cinque anni?quanti hanno dedicato tempo e dato ascolto alle nostre esigenze quotidiane di vita?quanti hanno concretizzato risposte ai nostri problemi ?   Non possiamo elargire gratuiti consensi solo perché l’amico, l’amministratore, il sindacalista, il funzionario, il politico di turno lo rivendica … bisogna che il consenso politico si autorigeneri sul rapporto vero di reciproca fiducia se no è inutile e dannoso . 

Come segreteria MGL Regione e Autonomie Locali abbiamo più volte esordito asserendo che non intendiamo perdere tempo o concedere tempo  a nessuno, tanto meno al nuovo esecutivo regionale che verrà e alla deputazione tutta che siederà all’assemblea regionale, né abbiamo perso già abbastanza; per queste ragioni, abbiamo pensato di annunciare in tempo e prima della competizione elettorale l’iniziativa regionale in cantiere per il prossimo 5 Dicembre c.a., ovvero il “Forum Regionale sul Precariato Storico degli Enti Locali” momento importante e determinante di confronto tra le istituzioni locali, regionali, gli addetti ai lavori e il personale interessato. Abbiamo altresì investito direttamente i candidati alla Presidenza della Regione Siciliana documentando la nostra posizione che muoverà in unica direzione indipendentemente da chi andrà ad amministrare la Regione Siciliana all’indomani del 5 Novembre; a tal proposito sollecitiamo e invitiamo i colleghi a farsi promotori presso tutti i candidati alle elezioni regionali 2017, rappresentando loro ciò che come categoria rivendichiamo con priorità, consegnando il documento di sintesi a tal fine predisposto  (visiona e scarica documento postato sul lato destro dello schermo sotto la voce IN EVIDENZA)

                                                         Il Segretario Generale

                                                                                  Giuseppe Cardenia