MGLCome segreteria MGL Regione e Autonomie Locali auspichiamo fortemente che alla problematica precariato storico degli enti locali, in questo ultimo ma intenso scorcio di competizione elettorale, la politica riservi la giusta e dovuta attenzione, assumendo l’impegno a definire ciò che in questa legislatura, non è stata capace di portare a termine, al di là delle solite dichiarazioni di convenienza e ipotetiche soluzioni che lasciano il tempo che trovano, giusto per carpire un più ampio  consenso elettorale.

Corre l’obbligo da parte di tutti i candidati alle elezioni regionali 2017, per dovere morale nei confronti di una generazione asfissiata e sfruttata per trenta lunghi anni, di non lasciarsi andare a dichiarazioni che possono offendere nella dignità, persone mature che hanno costruito giorno dopo giorno la propria esistenza lavorativa senza concessione alcuna da chi che sia; bensì,  documentarsi e acquisire conoscenza sullo stato di fatto in cui questa categoria oggi viene a trovarsi, non tralasciando ciò che già è stato esitato sotto il profilo normativo e legislativo sia in ambito regionale a fine anno 2016 (legge regionale 27/2016) che nazionale nel corso dell’anno 2017 (decreto legge 75/2017);aspetti importanti e pietre miliari a cui ancorare ogni possibile ragionamento futuro, per scongiurare ogni perdita di tempo e ulteriore danno perpetrato alla categoria, magari con la riproposizione di tavoli tecnici e quant’altro risulta essere come sempre fuorviante alla problematica .

A tal uopo, come O.S. MGL Regione e Autonomie Locali, abbiamo ritenuto quanto mai opportuno recapitare ai 5 candidati alla Presidenza alla regione Siciliana un documento che sintetizza le rivendicazioni di una categoria e formalizza l'invito a prendere parte al "FORUM REGIONALE SUL PRECARIATO" che questa segreteria annuncia già oggi per il prossimo Martedì 5 Dicembre 2017, a 30 giorni dalla competizione elettorale, unitamente agli amministratori degli Enti Locali in Sicilia e alla deputazione che siederà sugli scranni di Sala d'Ercole a Palazzo dei Normanni all'indomani del 5 Novembre 2017 . 

                                       Il Segretario Generale

                                                  Giuseppe Cardenia