Da un primo incontro avuto ieri mattina ad Acireale con il Ministro per la Pubblica Amministrazione On D'Alia, si profila un percorso che riscontra in minima parte la posizione di questa segreteria MGL Regione e Autonomie Locali e quindi dei lavoratori interessati.

Ciò che emerge è una scarsa conoscenza della problematica e un modo assai approssimativo di definire una soluzione che possa determinare la riconversione dei contratti in essere a tempo indeterminato.

Come segreteria MGL abbiamo focalizzato l'attenzione sulla particolare condizione sociale che si trova a vivere il personale in  atto in servizio nei vari enti e  la specificità di questa categoria, che non può essere posta sullo stesso piano di altri lavoratori con contratto a tempo determinato in servizio in altre regioni d'Ialia, ciò che può andare bene per i precari della Lombardia non và bene per il personale in servizio in Sicilia, data la diversità e l'esiguità dei numeri .

Abbiamo ribadito che la soluzione passa attraverso la concessione di deroghe alle limitazioni vigenti in materia di reclutamento personale nella P.A., diversamente operare tenendo conto solo dei parametri esistenti in materia ovvero tournover e limite del 40 - 50 % delle economie di spesa avute nell'anno precedente , rischia di ingenerare una conflittualità interna ai lavoratori interessati .

Per quano sopra abbiamo sollecitato un ulteriore incontro con il Ministro, che si è reso disponibile, per meglio argomentare e valutare  le posizioni da assumere nel merito .

  

                                                                                                                   Il Segretario Generale

                                                                                                                         Giuseppe Cardenia